Esercizi per addominali scolpiti in poco tempo

Avere gli addominali scolpiti è l’obbiettivo più ambito fra chi si decide di mettersi in forma. Ha senso, perché dopo tutto chi ha un addome piatto e definito non è mai grasso e molle nelle altre parti del corpo. Gli addominali sono l’ultimo passo per raggiungere il fisico perfetto.

Tuttavia ci sono molte persone che nonostante abbiano dei grossi bicipiti e dei pettorali massicci, hanno la pancia sporgente. Anche se esiste una grande varietà di esercizi per sviluppare gli addominali, molti sportivi hanno difficoltà a raggiungere la definizione addominale che desiderano.

Un bel addome non è solo forte. La maggior parte dei lottatori di sumo e degli atleti che fanno sollevamento pesi olimpico ha muscoli addominali estremamente forti. Ma probabilmente non vorresti avere il loro fisico.

Poiché la pancia è il primo posto in cui viene immagazzinato il grasso, e l’ultimo posto da cui viene eliminato quando si dimagrisce, gli addominali sono diventati lo standard in base a cui giudichiamo il nostro livello di fitness, e quello in base a cui gli altri giudicano quanto siamo attraenti.

Una persona che ha gli addominali è automaticamente considerata sexy, forte, atletica. Presumiamo che sappia il fatto suo, e che sia una persona disciplina e col pieno controllo di sè; altrimenti non avrebbe gli addominali.

Ma oltre ad essere un simbolo di atleticismo, tempra mentale e sex appeal, gli addominali sono uno dei gruppi muscolari più importanti per mantenere il corpo forte e in salute.

Lo sviluppo dell’addome è direttamente correlato sia con la prevenzione di infortuni che con il miglioramento della performance sportiva.

Per capire questo punto devo spiegarti la relazione fra gli addominali e la schiena.

La spina dorsale è una colonna di vertebre che il compito di sostenere carichi, ma allo stesso tempo è flessibile. Un ingegnere ti dirà che non puoi progettare una struttura che faccia entrambe le cose in modo ottimale. Una sbarra d’acciaio dritta rimane rigida in resistenza a carichi che cercano di comprimerla, piegarla o torcerla. Un materiale flessibile che permette movimento, inevece, si piega e cambia forma quando viene caricato, ma assorbe lo shock. La nostra spina dorsale è una struttura meravigliosa che ci consente sia di partecipare a un campionato di ballo che di sollevare centinaia di chili in una competizione di sollevamento pesi.

Per queste nostre capacità dobbiamo ringraziare gli addominali.

Gli addominali stabilizzano la colonna vertebrale: cioè mantengono un collegamento stabile, se non rigido, fra le vertebre durante una compressione (per esempio sollevando un peso), una flessione, o una torsione. Questa è la principale funzione fisiologica degli addominali.

Stabilizzare la colonna è un’operazione estremamente importante quando si lavora o ci si allena, perché l’energia generata dalle gambe e dalle anche è trasferita verso l’esterno dalle braccia o dalle mani: questo significa che la spina dorsale fa da ponte fra la muscolatura che produce la forza e l’attività a cui viene applicata.

Questo ponte deve essere rigido – abbastanza stabile da far arrivare tutta la forza dove deve essere trasferita, senza assorbirne a sua volta.

Gli addominali funzionano come una chiave inglese, che connette il bullone alla forza di rotazione. Il manico di una chiave inglese è un unico pezzo di metallo rigidissimo; non potrebbe essere di gomma, perché un segmento flessibile sarebbe molto inefficente nel trasferire forza fra questi due punti, e trasferire forza è la funzione della chiave inglese.

Allo stesso modo, il lavoro dei muscoli che stabilizzano la spina dorsale è creare una condizione in cui la forza viene trasferita efficentemente attraverso questa colonna potenzialmente mobile di ossa rendendola immovibile, in modo che funzioni come una barra di acciaio temperato.

Lo sviluppo degli addominali gioca un ruolo fondamentale anche nella performance sportiva. La rigidezza dell’addome è essenziale per sostenere grandi pesi, correre veloce e cambiare direzione rapidamente. Determina la velocità del movimento di braccia e gambe.

Quindi gli addominali ci rendono più sexy, più resistenti e più forti. Nonostante il ruolo fondamentale nelle aree più importanti della nostra vita l’allenamento degli addominali viene fatto in modo casuale e approssimativo, con strategie inefficaci che impiegano molti esercizi inutili con molte ripetizioni senza capo né coda.

Dopo mesi passati a fare centinaia di crunch per sessione di allenamento ti rendi conto che la prova costume è alle porte e degli addominali neanche l’ombra.

Adottare un approccio più moderno e strategico che evita gli errori di programmi di allenamento passati e l’attrezzatura inefficace ti darà i risultati che desideri: un addome forte, piatto e definito.